Gli Artigiani del Latte

Novità dall'Azienda
Piano di sviluppo aziendale

psr

Il Consorzio Produttori Latte Maremma attraverso l’opportunità offerta dal PSR Toscana, misura 4.2., ha beneficiato di un contributo per un progetto di sviluppo.Questo progetto si articola sinteticamente come segue:
Macro intervento 1)
Aggiornamento approvvigionamento bottiglie in PET e velocizzazione complessiva dell’imbottigliamento/produzione.
L’intervento previsto si configura pertanto con l’acquisizione di una linea di soffiatura bottiglie in “preforma”. In sostanza l’impianto svolgerà “in casa” l’ultima parte del processo di produzione bottiglie, ovvero la soffiatura-stiratura.
Pertanto non si acquisteranno più bottiglie in volume d’uso, ma le cosiddette “preforme”, ovvero dei semilavorati in PET dal volume di pochi ml., che inseriti nell’impianto in progetto, produrranno bottiglie a volume d’uso. Indicativamente, per le bottiglie da 1 litro, il rapporto di riduzione volume preforma/bottiglia è dell'ordine di 1 a 5-7, secondo i fornitori.
Si prevede quindi l’installazione di una soffiatrice di bottiglie in PET con portata 6.000 bottiglie ora e dalla relativa impiantistica di supporto consistente.
- L’installazione del suddetto impianto prevede necessariamente la posa in opera di un impianto per la movimentazione e gestione bottiglie finite che possa accumulare e portare in automatico le bottiglie formate dalla soffiatrice-stiratrice alla già esistente macchina di riempimento latte.
- Il notevole assorbimento di energia elettrica assorbito dalla soffiatrice e connessi (ca. 300 kW) necessita inoltre di un potenziamento dell’attuale impianto elettrico.
Lo stoccaggio vuoti sarà pertanto localizzato un immobile nel perimetro del corpo di fabbrica di di via Scansanese 150. Per rendere tale immobile idoneo all’uso sono necessari alcuni interventi di adattamento igienico sanitario e funzionali all’uso “alimentare”. L’intervento più importante fra quelli previsti consiste nella rimozione/sostituzione della copertura in pannelli con amianto.
Macro intervento 2)
Aggiornamento del sistema di confezionamento secondario.
Per migliorare l’efficienza del sistema di confezionamento bottiglie si prevede l’acquisizione di un sistema fine linea per il confezionamento e la pallettizzazione bottiglie in PET.
Si prevede quindi di poter disporre di una modalità di assemblaggio confezioni che provveda, in automatico, ad un primo assemblaggio in fardelli con film termoretraibile ed una successiva banalizzazione e fasciatura bancali. In buona sostanza si renderà possibile la consegna del latte in bancali senza elementi di reso a vuoto.


Il procedimento amministrativo di richiesta contrito è identificato in:
- domanda di aiuto n. 2016PSRINVD00000000705005330530110201/7000, CUP Artea n. 737526, presentata in data 28/11/2016, protocollo n. 206336 del 28/11/2016.
- contratto per l’assegnazione di contributi sottoscritto a seguito dell’esito dell’istruttoria tecnico-amministrativa, approvata con decreto dirigenziale n. 9069 del 22/06/2017

I dati economici del progetto sono:
Spesa complessivo di progetto ammesso a contribuzione: € 2.297.116,19
Contributo assegnato: € 777.697,71
Quota di partecipazio ne del fondo comunitario FEASR: € 335.343,25